Sentiero degli Olivi: in mtb da Conca di Crezzo a Onno

By |2017-12-20T16:49:11+00:0031 Agosto 2016|Itinerari Lariani, MY PLACES|

Avete presente quando vi trovate in un luogo da diverso tempo e pensate ormai di conoscerne ogni angolo, ma poi all’improvviso la sorpresa, qualcosa che non avevate mai visto? E’ esattamente quello che mi è successo durante la mia ultima escursione in mountain bike. La zona è quella del Triangolo Lariano – territorio compreso tra i due rami del lago di Como – che frequento da anni sia in bici sia a piedi.

Questa zona col tempo è diventata la mia palestra a cielo aperto, dal momento che abito molto vicino. Non ci sono aree attrezzate o bike park, ma se vi piace l’ambiente naturale un po’ selvaggio abbinato a scorci mozzafiato sul lago e sui rilievi circostanti, vi consiglio un giro da queste parti. Molto nota per esempio è la Dorsale del Triangolo Lariano.  In un mio precedente post ho parlato proprio della Dorsale da Brunate a Terrabiotta (LEGGI QUI).

Dopo anni e anni di frequentazione pensavo in poche parole di aver visto tutto e invece ho scoperto un sentiero per me nuovo: quello che dalla Conca di Crezzo – 795 m. s.l.m. nel comune di Lasnigo (Como) – scende fino a Onno, caratteristico abitato che si affaccia sulla riva occidentale del ramo di Lecco. In realtà ci sono più sentieri che collegano le due località e che fanno parte della Costiera degli Olivi. Noi abbiamo percorso il n. 3: Crezzo – S. Giorgio – Onno. Forse l’unico percorribile in mountain bike.

Trovare nuove strade, testare nuovi percorsi è sempre emozionante. Quel pizzico di avventura che ci fa sentire dei piccoli Indiana Jones :-). Che poi l’unica preoccupazione del biker quando imbocca un nuovo sentiero è “sarà pedalabile?”. Perché giustamente quando siamo in compagnia della nostra bici vogliamo pedalare e non camminare…se non per brevi tratti, quel che basta a rendere più colorito il percorso.

Il sentiero in questione comunque è pedalabile, tranne che in un paio di brevi tratti più o meno a metà, dove scendere dalla bici è più un atto di responsabilità (ho due figlie a casa che mi aspettano!) che non una questione di impossibilità vera e propria.

Devo dire che siamo stati piuttosto fortunati a imboccare la strada giusta, perché tutta la zona è coperta da un reticolo di sentieri piuttosto impervi.

Belli gli scorci sul lago che si intravedono quasi subito tra le fronde degli alberi, bellissimo l’ultimo tratto che entra nell’abitato di Onno: un’antica mulattiera in acciottolato circondata da piante di ulivo. Non dimentichiamo infatti che Onno è una frazione di Oliveto Lario, paese della provincia di Lecco dove è ancora viva la coltura dell’ulivo.

In poche parole è stata una piacevole sorpresa. L’ennesima prova che non è necessario andare lontano per scoprire posti nuovi.

Sul portale Turistico del Comune di Oliveto Lario ho trovato un elenco dei sentieri che fanno parte della Costiera degli Olivi. Molti di questi sono indicati come difficili per escursionisti a piedi, quindi non percorribili in bicicletta:

Informazioni Sentiero degli Olivi

 

Foto Gallery

IMG-20160820-WA0002

IMG-20160820-WA0003

IMG-20160820-WA0005

IMG-20160820-WA0004

Onno

IMG-20160820-WA0007

IMG-20160820-WA0008

IMG-20160820-WA0010

  • 42
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    42
    Shares

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.