Sabato 15 luglio si è svolta a Besana Brianza la venticinquesima edizione della Pedala coi Lupi, pedalata in notturna organizzata dal Torrevilla Bike con partenza e arrivo nel parco di Villa Filippini.

Quasi 1000 iscritti dagli 8 anni in su come vuole il regolamento. Percorso di 15 chilometri nel parco della Valletta, partenza ore 21.30 e luci ovviamente obbligatorie.

Non ho pedalato, ma io e Franco abbiamo assistito all’evento da spettatori.

Abbiamo vissuto i momenti che precedono la partenza e da spettatrice il mio primo pensiero appena entrata nel parco di Villa Filippini è stato: questa non è la solita manifestazione, c’è qualcosa di speciale, qualcosa di suggestivo, un’atmosfera magica quasi ancestrale.

La Pedala coi Lupi non è solo mountain bike, è qualcosa di più. Saranno i lupi cecoslovacchi davvero presenti, la musica che enfatizza l’ atmosfera magica, i giochi di fuoco. E col sopraggiungere del buio un tripudio di luci. I minuti che precedono la partenza sono carichi di attesa. Gli elementi che rendono la notte misteriosa e affascinante ci sono tutti: buio, mistero, sogno.

La Pedala coi Lupi in realtà è un doppio evento. Due pedalate serali in notturna: a maggio nel parco della Villa Reale di Monza e a Besana Brianza in luglio.

Da qui a domandarsi dove e quando è nata l’idea il passo è breve. Incuriosita dalla cosa, l’ ho chiesto al presidente Fabrizio Pirovano:

“Pedala coi Lupi è nata circa 20 anni fa come pedalata notturna con “abbuffata” finale quando  ancora si pensava che la sera e la notte non fossero adatte ad eventi di questo tipo, con l’idea di avvicinare più gente possibile alla mountain bike  in un contesto più ludico.”

Com’è cresciuto l’evento nel tempo?

“Già nella seconda edizione un semplice fumogeno scatenò l’entusiasmo collettivo. L’anno seguente è stata introdotta la scritta infuocata e il concerto. Da allora è stato un crescendo di pubblico e di idee messe in campo. Più effetti speciali, più spettacoli, più ristorazione, più serate. Fino ad arrivare agli ultimi anni con più edizioni ed un riscontro di pubblico davvero notevole. Con le due edizioni 2017, Monza e Besana in Brianza abbiamo raggiunto quasi 3000 partecipanti e più di 5000 presenze agli eventi collaterali.”

Cosa spinge ad organizzare un evento di questo tipo per ben due volte nel corso dell’anno?

“Sicuramente l’entusiasmo che genera e il riconoscimento dei partecipanti ma principalmente la forte passione che anima tutto il gruppo Torrevilla Bike che crede fortemente che organizzare eventi unici come la Pedala coi Lupi generi grande coesione e partecipazione collettiva. Far parte di questo evento come partecipante è senza dubbio entusiasmante ma far parte dell’organizzazione crea un senso di appartenenza è un orgoglio impagabili.”

Appuntamento dunque nel 2018. Per questa volta mi accontento della maglietta, la prossima volta si pedala coi lupi! Per essere protagonista, non spettatore (cit.  www.pedalacoilupi.com)