“Quando vado in bicicletta, ripeto un mantra delle sensazioni del giorno: sole splendente, cielo azzurro, venticello caldo, richiami di ghiandaie, ghiaccio che si scioglie e così via. Questo mi aiuta ad trascendere il traffico, ad ignorare i clamori del lavoro, a lasciarmi indietro tutti i teatrini mentali ed a concentrarmi invece sulla natura. Devo comunque accettare le leggi della circolazione, dell’andare in bici e della gravità, ma sono mentalmente lontanissima dalla civiltà. Il mondo sta spezzando il cuore di qualcun altro.”  (Diane Ackerman)

Foto scattata sulla dorsale del Triangolo Lariano verso Monte S. Primo (Co)