My Best of 2018

By |2018-12-31T19:04:56+00:0031 Dicembre 2018|BIKE LIFE|

Penso che il cambiamento passi da un periodo di crisi o rivoluzione. Quindi quello che valutiamo essere un momento negativo della nostra vita potrebbe invece essere il passaggio necessario a una nuova fase. Ecco che allora ripensare le cose in un altro modo diventa necessario per non soffrire troppo e magari per trovare nuove opportunità. Il mio 2018 è stato un po’ questo. Un periodo di cambiamento e insieme di opportunità. Un anno che mi ha aiutata a crescere (non si smette mai di farlo!) e un anno in cui ho fatto esperienze fantastiche grazie a questo blog e alla mia passione per la bicicletta e lo sport.

Un anno di viaggi

Vedere il mondo attraverso e grazie alla bicicletta. E’ scritto nella pagina ABOUT del mio blog e ne rappresenta lo spirito, oltre ad essere quello che tento di fare ogni volta che ne ho la possibilità. Conoscere il mondo in bicicletta è un mio desiderio personale, da donna che non rinuncia a ciò che più la diverte nonostante i vari impegni. Proprio nel 2018 ho conosciuto nuovi luoghi e nuove persone grazie alla mia passione per la bicicletta.

Con la mia mountain bike sono stata in Alpe Cimbra sui sentieri della 100 km dei Forti, in un territorio ricco di storia che sta investendo molto a ragione sul prodotto bike (Alpe Cimbra in mtb: il paradiso in terra esiste!). E’ stata poi la volta del Tonale e di Ponte di Legno col Passo Gavia e i sentieri del Parco Nazionale dello Stelvio (Pontedilegno-Tonale: inedito bike resort). Treviso e la Greenway del Sile mi hanno sorpresa con la loro bellezza, perle nascoste del nord est d’Italia, un mix vincente di arte, buona gastronomia e natura (Treviso e il Sile: meraviglie da scoprire anche in bicicletta). Le Fiandre sono state il coronamento di un sogno: pedalare sul pavé della Ronde per capire la vera anima del ciclismo epico (Fiandre: un viaggio tra storia e ciclismo).

Un anno di esperienze

La passione per la bicicletta diventa pretesto per viaggiare e in generale per fare esperienze. Come pedalare in fat bike sulla neve a Livigno, una delle cose più divertenti che abbia mai fatto (Pedalare sulla neve: in fat bike a Livigno). Oppure come, sempre a Livigno, passare una giornata sui trails del Mottolino Bike Park per scoprire il lato più adrenalinico della mountain bike.

Esperienze come domare i trails di Massa Vecchia, nell’omonimo bike hotel. La prima volta con le ragazze di Ride Like a Girl Project (Un weekend a Massa Vecchia insieme alle ragazze di Ride Like a Girl Project), la seconda con Scott Sports Italia in occasione del weekend dedicato ai dealer (Alla scoperta di Massa Marittima durante SCOTT Experience 2.0).

Oppure esperienze che si trasformano in sfide, prove con se stessi. Come l’ascesa allo Stelvio nel giorno del mio compleanno, in condizioni di freddo e neve che hanno reso la mia prima volta sullo Stelvio davvero speciale (Un tranquillo weekend in bici da corsa tra Stelvio e GF SCOTT Piacenza).

Infine l’esperienza forse più cara di questo 2018: SCOTT CONTESSA EXPERIENCE, l’evento in mtb dedicato alle donne organizzato in collaborazione con SCOTT Sports Italia. Un’esperienza per me unica, che mi ha permesso di condividere l’amore per la mtb con altre donne. Un evento la cui buona riuscita fa da volano ad altri eventi nel 2019. E proprio con questo sguardo verso il futuro chiudo questa carrellata delle esperienze per me più significative di questo 2018 ormai chiuso.

Buon 2019 e stay tuned!

  • 74
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    74
    Shares

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.