Home BIKELIFEPensieri in bici Andare in bicicletta per me è…

Andare in bicicletta per me è…

di Paola Brazioli
andare in bicicletta

Andare in bicicletta per me è qualcosa di speciale e strettamente personale. E’ uno spazio mio, che mi dà ossigeno, mi fa stare bene non solo fisicamente, ma anche mentalmente.

Quando vado in bicicletta io mi sento libera e forte. Salire in sella alla mia mountain bike, immergermi nella natura tra i profumi e i rumori di un bosco, affrontare gli ostacoli sul percorso così come domare una discesa o conquistare una salita, sono piccole o grandi sfide che alimentano la mia motivazione e la mia sicurezza. Le stesse che durante la settimana mi aiutano a raggiungere obiettivi quotidiani o a fare quella cosa che magari “faccio sempre con un po’ di fatica”.

Andare in bicicletta

 

Andare in bicicletta è la mia valvola di sfogo. Quante volte mi ha aiutata a superare i momenti difficili o di particolare stress. Pedalare è l’azione per non lasciarmi sopraffare passivamente da circostanze sbagliate o semplicemente dal grigiore di una routine che appiattisce.

Andare in bicicletta per me è gratificazione. Spingere sui pedali, affrontare la fatica di una salita sapendo che ad attendermi c’è la ricompensa di una meta raggiunta o di un panorama mozzafiato. Soddisfazioni che dipendono solo da me e che magari nella vita di tutti i giorni non sono così spontanee.

andare in bicicletta

 

E poi c’è la soddisfazione di sentirmi fisicamente in forma, che non significa solo guardarmi allo specchio con un pizzico di soddisfazione in più, ma significa anche sentirmi più forte fisicamente, avvertire meno le conseguenze del tempo che passa, non sentirmi in affanno quando salgo per esempio le scale di casa!

Andare in bicicletta per me è viaggiare e conoscere il mondo. Non si tratta necessariamente di andare lontano. Al contrario andare in bicicletta mi ha aiutata a conoscere ed amare il mio territorio, quello più vicino a me.  Pedalare è stupirmi di scoprire cose sempre nuove, mai viste prima eppure così vicine. Oppure semplicemente guardare le stesse cose da un’altra prospettiva, in sella a una bicicletta.

Andare in bicicletta per me è anche amicizia e condivisione. E’ ridere e divertirsi insieme. E’ racconto di un’esperienza vera. E’ amore.

Andare in bicicletta per me è soprattutto una sana abitudine (bike habits, good habits!), è il filtro attraverso cui guardo il mondo, è quel filtro che rende la foto un po’ più vivace.

 

Non vado in bicicletta per aggiungere giorni alla mia vita, ma vado in bicicletta per aggiungere vita ai miei giorni.

 

In questo articolo ho condensato i motivi per cui mi piace andare in bicicletta, nella speranza che possa ispirare altre donne a intraprendere una “vita a pedali”. E ho deciso di farlo l’8 marzo, nella Festa della Donna, perché la bicicletta è anche simbolo di emancipazione femminile e di libertà. Purtroppo ci sono paesi in cui l’uso della bicicletta è ancora oggi limitato alle donne.

E allora  cosa aspettate? Se ancora non l’avete fatto, iniziate! Andare in bicicletta conviene e fa bene a qualsiasi età. Si può iniziare in qualsiasi momento, non è mai troppo tardi! Anzi la primavera ormai alle porte è proprio il periodo ideale. Basta poco e sentirete subito un’energia nuova, più entusiasmo. Se riuscirete a coinvolgere anche figli e compagni, avrete poi raggiunto la perfezione.

Quindi pedalate e restate sintonizzate!

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo, accetti la conservazione e la gestione dei dati da parte di questo sito web.

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitici, anche di terze parti, necessari al funzionamento del sito ed al miglioramento dell’esperienza di navigazione dell’utente. Continuando la navigazione sul Sito l’Utente acconsente all’uso dei cookie. Accetto leggi di più