Home BIKELIFEStorie Una giornata con BV SPORT: la mia esperienza da bike blogger

Una giornata con BV SPORT: la mia esperienza da bike blogger

di Paola Brazioli

Recentemente ho partecipato al press event organizzato da BV Sport insieme ad altri blogger e giornalisti nella splendida cornice dell’agriturismo La Fiorida in Valtellina.

BV Sport è l’azienda francese che produce i celeberrimi Booster, cioè i gambali a compressione selettiva da anni usati da runners e triatleti, e una serie di altri prodotti a compressione per lo sport. Ha una linea anche per ciclismo, ma l’evento a cui ho partecipato questa volta prevedeva la presentazione di prodotti a compressione per il running e per il fitness.

Mi sono dunque chiesta inizialmente il senso della mia partecipazione in qualità di bike blogger. Domanda a cui mi sono risposta subito: sì, aveva senso! Chi va in bicicletta infatti pratica spesso anche altre discipline e ormai è risaputo che il benessere fisico passa dalla combinazione di più attività, diverse e complementari tra loro, che coinvolgono e tonificano più muscoli e funzioni.

Io stessa oltre a pedalare corro e faccio pilates, ho un trascorso da triathleta e il mio blog ha una sezione #nonsolobici dedicata ad attività alternative e complementari alla bicicletta. La mia partecipazione a questo evento non strettamente legato al settore bike, mi è sembrato dunque più che opportuno.

L’evento prevedeva dopo la presentazione dell’azienda una sessione di running per testare l’abbigliamento a compressione di BV SPORT e una sessione di yoga dedicata al test dei nuovi leggings KeepFit anti-cellulite.

Ovviamente non mi sono lasciata scappare la sessione di running con gambale Booster e abbigliamento a compressione, anche se in quest’ultimo periodo sto correndo davvero poco. Motivo in più per sfruttare i benefici del gambale a contenzione/compressione selettiva dalla struttura anatomica su misura molto vicina alla perfezione, che oltre a migliorare le prestazioni, riduce le lesioni e accelera il recupero. L’effetto compressione del polpaccio in effetti si sente subito e dà una marcia in più.

Oltre a migliorare la protezione muscolare del polpaccio riducendo le vibrazioni e le oscillazioni nocive, il Booster protegge il tendine di Achille, che è spesso oggetto di infortuni nel runner.

Va benissimo quindi per chi pratica la corsa anche in abbinamento ad altre attività. Sono tantissimi per esempio i triatleti che usano regolarmente i Booster in gara e in allenamento. Tra i partecipanti all’evento proprio Alessandro Degasperi, campione di triathlon e testimonial BV SPORT.

Nelle gare di ciclismo invece l’utilizzo dei gambali è vietato e usarli in allenamento sarebbe controproducente per il ciclista puro, perché ciò gli darebbe un vantaggio di cui non può disporre nelle competizioni.

Dopo il running non mi sono fatta scappare neppure la sessione di yoga! Cristina Piccinotti, giornalista di Runner’s World ed esperta in questa disciplina ci ha guidati nell’esecuzione di alcuni esercizi.

Quali sono i vantaggi dello yoga per il ciclista?

Lo yoga è perfetto per chi pratica il ciclismo. La tipica posizione in sella soprattutto se non è ottimale può creare tensione alla schiena e alle spalle oltre ad affaticare la zona cervicale. In un lungo giro in bici, la schiena di un ciclista può rimanere in flessione per ore; quindi è importante ripristinare le curve naturali della colonna vertebrale. Lo yoga come il pilates può aiutare in questo, rinforza il nucleo centrale (cosiddetto core), essenziale per pedalare in modo corretto e apre le spalle, la schiena, il bacino e le gambe. Prima e dopo un giro in bicicletta lo yoga tonifica e allunga visibilmente tutta la muscolatura, distende la colonna vertebrale favorendo un naturale allineamento scheletrico con grande beneficio per articolazioni, legamenti e muscoli del bacino. Abbinare qualche seduta di yoga alla pratica del ciclismo garantisce più efficienza e tiene lontani da infortuni muscolo-scheletrici.

Con l’occasione le donne presenti hanno testato i nuovi leggings KeepFit anti-cellulite. Concepito sulla base di una tecnologia innovativa e brevettata da BV SPORT, il pantalone per lo sport KEEPFIT stimola la distruzione della cellulite e la riduzione dei grassi riproducendo attraverso una frammentazione la tecnica del massaggio “palper-rouler”. Durante un’attività fisica, i movimenti muscolari associati alle maglie specifiche del pantalone KEEPFIT producono, in modo naturale, delle zone di pressione e depressione sull’ epidermide. Le “microplis” createsi consentono di stimolare i tessuti adiposi nelle zone interessate ed antiestetiche con il fine di eliminare in modo permanente gli inestetismi tipici della cellulite (pelle a buccia d’arancia).

Perfetto! Uno strumento in più da abbinare ad alimentazione ed esercizio fisico per contrastare la temutissima cellulite. I KEEPFIT sono già diventati i miei compagni di allenamento in palestra e quando faccio pilates. Quando li tolgo sono evidenti i segni del massaggio effettuato. Inoltre la loro azione compressiva è a tutto vantaggio della silhouette, già mentre si indossano.

Questa giornata con BV SPORT mi ha confermato l’importanza dell’abbigliamento tecnico nello sport. Abbigliamento che può addirittura migliorare la performance e prevenire gli infortuni come nel caso dei capi a compressione. A breve testerò le calze per il recupero ampiamente usate da diversi ciclisti anche professionisti per il recupero post allenamento.

 

 

bv sport

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo, accetti la conservazione e la gestione dei dati da parte di questo sito web.

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitici, anche di terze parti, necessari al funzionamento del sito ed al miglioramento dell’esperienza di navigazione dell’utente. Continuando la navigazione sul Sito l’Utente acconsente all’uso dei cookie. Accetto leggi di più