Home IN BICI Triangolo lariano: raggiungere il rifugio Riella in mtb da Albavilla

Triangolo lariano: raggiungere il rifugio Riella in mtb da Albavilla

di Paola Brazioli
rifugio Riella in mtb

Il triangolo lariano offre molte opportunità agli amanti della bicicletta, comprese le numerose salite che raggiungono le sue cime. Oltre a quelle celeberrime del ciclismo su trada come Nesso, Colma di Sormano o Ghisallo, ci sono tantissime salite anche per gli appassionati di mountain bike. Le più impegnative sono quelle che dalla pianura raggiungono la Dorsale del Triangolo Lariano, precorso panoramico in quota che da Como a Bellagio attraversa i monti compresi tra i due rami del lago di Como.

Tra le ascese più dure c’è senz’altro la salita che dall’abitato di Albavilla conduce al rifugio Riella a 1.275 m. s.l.m.: complessivamente 816 metri di dislivello in 9,6 km. L’intero tratto è costituito in realtà da tre differenti salite che conducono ad altrettanti punti d’interesse per gli escursionisti, mete molto frequentate dagli amanti della natura e delle camminate, ognuna con punti di ristoro (rifugi e locande) per un boccone veloce o un pranzo: Alpe del Viceré, Capanna Mara, Rifugio Riella.

Al Rifugio Riella in mtb solo salita

E che salita! Fino all’Alpe del Viceré (900 m. s.l.m.) si può arrivare tramite asfalto con una salita (detta “la Salute”) di 5,5 km, 453 m. di dislivello e una pendenza media di 8,45%, oppure tramite lo “Zoccolo” per buona parte su fondo sassoso, molto ripida, percorribile solo in mtb. Superata l’Alpe del Viceré si prosegue per la Capanna Mara (1.125 m. s.l.m.): salita sempre su fondo sassoso con strappi che superano il 20% (i più ripidi sono in acciottolato cementato) intervallati da tratti in falsopiano. Durissimi gli ultimi 200 metri prima di raggiungere la Capanna, la quale è anche rifugio/punto ristoro di solito aperto nel weekend e il mercoledì a mezzogiorno.

Da Capanna Mara al Rifugio Riella ci sono ancora 2,5 km e sempre strappi molto impegnativi seppur brevi, che richiedono una buona gamba oltre ad una buona tecnica se non si vuole mettere il piede a terra. Il fondo sempre sassoso e con radici, infatti, richiede forza nelle gambe e allo stesso tempo la capacità di alleggerire la ruota anteriore per superare gli ostacoli senza bloccarsi. Nell’ultimo chilometro prima del rifugio la vista si apre sul lago di Como sottostante, una meraviglia! La giusta ricompensa dopo tanta fatica.

Il Rifugio Riella è situato sul versante nord del Monte Palanzone, in posizione panoramica sul lago di Como e le Prealpi. Molto frequentato durante il weekend.

Il percorso da Albavilla al rifugio Riella in mtb è complessivamente molto duro. Anche per questo motivo è più frequentato da biker con la bici elettrica.

Nel tempo ho scritto diversi articoli sulle escursioni in mtb nella zona della dorsale lariana. Uno di questi parla del giro del Monte Boletto.

Potrebbe interessarti anche

1 commento

Giuseppe 18 Maggio 2020 - 0:44

Una salita impegnativa, e un bell’articolo minuzioso nella narrativa.. Complimenti bellissima Paola

Rispondi

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo, accetti la conservazione e la gestione dei dati da parte di questo sito web.

Bike Habits

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitici, anche di terze parti, necessari al funzionamento del sito ed al miglioramento dell’esperienza di navigazione dell’utente. Continuando la navigazione sul Sito l’Utente acconsente all’uso dei cookie. Accetto leggi di più