Home » Bikelife » News » Giornata Mondiale della Bicicletta, quando e perché nasce

Giornata Mondiale della Bicicletta, quando e perché nasce

da Paola Brazioli

Oggi 3 giugno è la Giornata Mondiale della Bicicletta. Quando e perché nasce questa giornata?

Il 2 aprile 2018 le Nazioni Unite hanno adottato una risoluzione approvata all’unanimità con la quale si dichiara il 3 giugno come Giornata Internazionale Mondiale della Bicicletta. Nella risoluzione si invitano tutti gli Stati Membri a porre particolare attenzione alla bicicletta nelle politiche e programmi di sviluppo a livello nazionale e regionale. Si incoraggia a sviluppare la sicurezza sulle strade e ad integrare la bicicletta all’interno delle infrastrutture e dei trasporti attraverso politiche e misure che promuovano gli spostamenti a piedi a la mobilità in bici, occupandosi in particolare della prevenzione degli incidenti. Agli Stati Membri e a tutti gli stakeholders si chiede, inoltre, di enfatizzare e promuovere l’uso della bicicletta come mezzo di sviluppo e salute, che favorisce anche la tolleranza e il rispetto reciproci. Si dichiarano benvenute dunque tutte le iniziative ed eventi che promuovono l’uso della bicicletta e la cultura del ciclismo nella società.

Una giornata importante che risponde alla voglia di cambiamento a livello globale verso uno stile di vita più sostenibile.Per quanto riguarda la bici il trend positivo anche in Italia è confermato dai dati del 2019, come ho riportato recentemente in un articolo: I numeri diffusi da ANCMA parlano chiaro: dobbiamo investire sulla bici.

L’Onu riconosce diversi vantaggi alla bicicletta

Giornata Mondiale della Bicicletta
Il logo e l’hashtag ufficiali della Giornata Mondiale della Bicicletta.

L’ONU riconosce il contributo della bicicletta allo sviluppo sostenibile della società. Grazie ai vantaggi sul fisico e la salute nell’ambito di un’attività regolare di modesta intensità, che fa bene a tutte le età riducendo il rischio di malattie cardiache per esempio, o il diabete.

Andare in bici è equo ed economico. La bicicletta è un mezzo capace di promuovere l’inclusione sociale e la tolleranza, perché alla portata di tutti. Nella risoluzione delle Nazioni Unite si riconosce che “la sinergia tra la bicicletta e l’utente favorisce la creatività e impegno sociale e offre all’utente un’immediata consapevolezza dell’ambiente , che la bicicletta può servire come strumento di sviluppo e come mezzo non solo di trasporto ma anche di accesso all’istruzione, assistenza sanitaria e lo sport”.

La bicicletta è in grado di migliorare la nostra qualità anche in termini di mobilità. Nel documento si spinge gli Stati Membri a favorire gli spostamenti a piedi e in bici nelle città, ad adottare politiche territoriali che mettano al centro la sicurezza delle strade grazie ad infrastrutture efficienti. Perché promuovere una mobilità dolce e sostenibile ha inoltre un indubbio vantaggio sull’ambiente e la qualità dell’aria. Tra i benefici riconosciuti alla bici sempre nel documento si sottolinea che: “la bicicletta è un simbolo di trasporto sostenibile e trasmette un messaggio positivo per favorire il consumo e la produzione sostenibili, e ha un impatto positivo sul clima”.

Una Giornata Mondiale della Bicicletta per promuoverne l’uso

La Giornata Mondiale della Bicicletta in sintesi ha lo scopo di promuoverne l’uso per motivi di salute, sociali e ambientali. Nel documento si suggerisce per questo agli Stati Membri di promuovere eventi e gite a livello locale e nazionale.

Per concludere possiamo dire che la Giornata Mondiale della Bicicletta è importante per promuovere la cultura della bici in tutto il mondo. Il merito va soprattutto alla European Cyclists’ Federation e alla sua campagna a favore. L’hashtag ufficiale della Giornata Mondiale della Bicicletta è #June3WorldBicyleDay.

QUI la risoluzione dell’ ONU (documento)

Foto: Tiffany Nutt on Unplash



Ti potrebbe anche piacere

Lascia un commento