Home » In bici » Giro in mtb da Tirano: Val Grosina e Val Viola

Giro in mtb da Tirano: Val Grosina e Val Viola

di Paola Brazioli

Ma quanto è bella la Valtellina! Questa volta ti propongo un giro in mtb da Tirano, che sale in Val Grosina, fa tappa a Eita e attraverso il passo Verva raggiunge la Val Viola Bormina per proseguire infine in Val Poschiavo (Svizzera), ultimo territorio interessato dal percorso prima di tornare di nuovo a Tirano. Lunghezza totale 88,4 Km, dislivello positivo 2657 m.

Da Tirano si prende subito il sentiero Valtellina – che in questo tratto costeggia il fiume Adda – e dopo una quindicina di chilometri in leggerissima salita si raggiunge Grosio.

Sul sentiero Valtellina da Tirano a Grosio
In foto: i primi chilometri di questo giro sono sul sentiero Valtellina, da Tirano a Grosio.

In Val Grosina fino a Eita

Da Grosio inizia la vera salita: si entra in Val Grosina con destinazione Eita. La strada è totalmente in asfalto e si può percorrere anche in bici da corsa. La tranquillità della valle, poco frequentata dalle auto, e la strada che si addentra nel bosco soprattutto negli ultimi chilometri rendono questa salita molto piacevole anche per chi è in mountain bike. I suoi 15 km con una pendenza media del 6,7% ne fanno una salita di tutto rispetto, da non sottovalutare.

In Val Grosina, giro in mtb da Tirano
In foto: la strada in Val Grosina è tutta su asfalto e in costante salita.

La Val Grosina (o Valgrosina) è percorsa dal torrente Roasco, che sfocia nell’Adda a Grosotto. Arrivati a Fusino (1.200 m) la valle si divide in Valgrosina Orientale e Valgrosina Occidentale. Noi procediamo nella parte orientale della valle, la Val d’Eita, fino all’omonima località a 1.700 m.

Giro in mtb da Tirano a Eita

Ad accoglierci un nucleo di baite tra cui spicca la piccola chiesa dedicata alla Madonna Immacolata di Lourdes col suo caratteristico campanile staccato. Di fianco il Rifugio Eita, dove è possibile consumare un pasto e pernottare, come abbiamo fatto noi in questa occasione. Dividendo così il giro in due parti: raggiungeremo la Val Viola dopo una notte in rifugio.

giro in mtb da Tirano, a Eita
In foto: il Rifugio Eita di fianco alla piccola chiesa. Aperto solo in estate.

Il Passo di Val Verva da Eita

Lasciato il rifugio si seguono le indicazioni per il Rifugio Viola. Inizia subito la salita più impegnativa di tutto il giro, quella al Passo di Verva: 4,2 km con pendenza media 12,4%, di cui circa un chilometro che supera il 16%. Un vero e proprio muro che complice il fondo sassoso mette a dura prova anche i più allenati.

Giro in mtb da Tirano
In foto: la salita al Passo di Verva è molto impegnativa, con fondo sassoso.

Un tratto del nostro percorso, questo, davvero affascinante. La bellezza del paesaggio è tale che sembra mitigare la fatica o almeno la giustifica. Salendo anche la vegetazione si fa più rada, conferendo al luogo un’atmosfera particolare.

giro in mtb da Tirano, salita al Passo di Verva
In foto: la strada al Passo di Verva è tanto dura quanto bella.

Arriviamo così a quota 2.301 m del Passo di Verva, valico che unisce la Val Grosina con la Val Viola. Scendiamo quindi in Val Verva (diramazione della Val Viola) e superato l’omonimo Agriturismo, seguiamo le indicazioni per la Val Viola.

Giro in mtb da Tirano
In foto: Passo di Verva a quota 2301 m. Da qui si scende in Val Viola.

La Val Viola Bormina

Inizia di nuovo la salita e così raggiungiamo Baita Caricci, dove approfittiamo di una sosta per prendere un caffè. Durante il tratto in Val Viola siamo accompagnati dal ghiacciaio Dosdé-Cima Piazzi. Hai presente quello dell’acqua Levissima? Il nostro giro in mtb da Tirano si rivela sempre più interessante.

Giro in mtb da Tirano alla Val Viola
In foto: in lontananza bellissimo il ghiacciaio Dosdé.

Lasciata sulla sinistra la conca dell’alpe di Dosdé teniamo la destra e continuiamo a salire fino a quando si intravede in lontananza il Rifugio Viola. La strada prosegue per un certo tratto quasi in piano. Incontriamo il più grande dei laghetti di Val Viola (2267m) prima di arrivare al rifugio che è facilmente raggiungibile in bici elettrica salendo da Arnoga.

In Val Viola Bormina
In foto: in lontananza il Rifugio Viola, a sinistra il più grande dei laghetti che si trovano nella valle bormina.

Lasciato il rifugio Viola proseguiamo verso il Passo di Val Viola. Una costante salita ci porta a 2489 m di altitudine, il punto più alto della nostra escursione. Non nascondo un pizzico di sollievo, arrivare fino a qui ha richiesto una discreta fatica!

Passo di Val Viola
In foto: eccomi finalmente in cima al Passo di Val Viola.

Ora sarà solo discesa attraverso la Val Poschiavo, in territorio svizzero, fino a Tirano. La discesa è piuttosto tecnica (qualche breve tratto giù dalla bici) fino al Lago Viola, in Val di Campo, laterale della Val Poschiavo. Poida località Camp (2064 m) la strada si allarga fino a diventare una vera e propria gippabile.

Giro in mtb da Tirano
In foto: lasciato il lago Viola il sentiero si allarga e la discesa si fa meno impegnativa.

Parzialmente sul sentiero Angeli Custodi raggiungiamo infine il punto di partenza di questo bellissimo giro in Valtellina, ossia Tirano.

Spero ti sia piaciuto questo giro in mtb da Tirano 🙂 Più sotto trovi la traccia da scaricare.

CARATTERISTICHE TECNICHE DI QUESTO GIRO IN MTB DA TIRANO

I passaggi sono in sintesi: Tirano – Grosio – Eita – Passo di Verva – Rifugio Viola – Passo di Val Viola – Val Poschiavo – Tirano.

Tipo di terreno: 54% asfalto, 46% sterrato.

Il percorso è impegnativo, per biker esperti. Si può fare in giornata o scegliere di dividerlo in due tappe come abbiamo fatto noi, pernottando a Eita. Da Tirano a Eita sono 30,3 km e 1.211m di dislivello positivo.

Sull’intero percorso non manca di certo l’acqua, così come i rifugi e i punti ristoro.

Total distance: 88524 m
Total climbing: 2661 m

Scarica la traccia GPS

Dalla Val Grosina in mountain bike puoi raggiungere Bormio e i laghi di Cancano. Ne ho parlato in un altro articolo:

Alta Valtellina in mtb: giro ad anello di 80 km da Grosio

Se decidi di fare il giro in ebike, ti segnalo che al Rifugio Eita trovi una stazione di ricarica per bici elettriche.

Galleria

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

* Utilizzando questo modulo, accetti la conservazione e la gestione dei dati da parte di questo sito web.

Bike Habits

Questo sito utilizza cookie tecnici ed analitici, anche di terze parti, necessari al funzionamento del sito ed al miglioramento dell’esperienza di navigazione dell’utente. Continuando la navigazione sul Sito l’Utente acconsente all’uso dei cookie. Accetto leggi di più